Modalità di Esecuzione

Lo sviluppo del progetto è stato progettato in quattro fasi successive.

Fase 1 - individuazione dei singoli esemplari. Attraverso una puntuale georeferenziazione del patrimonio arboreo pubblico con un rilievo topografico-planimetrico effettuato da terra ed eseguito con idonea strumentazione. Vengono così attribuite ad ogni singolo esemplare coordinate geografiche precise. Questa metodologia si è rivelata efficace e speditiva, garantendo il rispetto delle scadenze temporali prefissate.

Fase 2 - identificazione dal punto di vista botanico-fitopatologico di ogni esemplare. Vengono attribuiti, ad ogni singolo esemplare, le caratteristiche distintive, parametri dimensionali quantitativi e parametri vegeto-strutturali qualitativi in maniera tale da giungere a delineare una fotografia dell'esemplare al "momento 0".
Questa operazione è stata affidata a squadre di tecnici qualificati (denominati censitori) opportunamente formati in maniera tale che possiedano le richieste competenze e che, soprattutto, siano in grado di modulare fra loro i criteri di valutazione ottenendo al termine dei lavori un risultato omogeneo. La rilevazione viene effettuata direttamente in campo; le informazioni ricavate andranno a costituire il database, ovvero la "colonna portante" del progetto. La valutazione di ogni singolo esemplare arboreo avviene mediante la compilazione di un'apposita scheda (Check-list) studiata e predisposta sulla base delle osservazioni scaturite dai lavori eseguiti nella fase di sperimentazione. Questa scheda prevede anche l'attribuzione, ad alcuni parametri, di particolari valori che conducono ad una valutazione economica del singolo esemplare ricavata da formule matematiche create adattando alla realtà  locale, i risultati di sperimentazioni pubbliche specifiche. si giunge così ad una quantificazione economica del patrimonio arboreo pubblico ed anche, attraverso il continuo aggiornamento dei valori, ad una stima della validità  delle scelte manutentive-gestionali operate.

Fase 3 - creazione di un data-base informatico. E' l'insieme di tutte le informazioni raccolte coniugando il rilevamento topografico con quello botanico e fitopatologico e rappresenta il punto di unione dei dati. Costituisce l'elemento portante del sistema nel presente e la base per gli aggiornamenti futuri. Viene fatta una trasposizione grafica dell'intero patrimonio di informazioni utilizzando come base grafica una cartografia semplice ed efficace perseguendo il duplice scopo di fungere da divulgatore delle informazioni nei confronti della popolazione e da applicativo gestionale nei confronti delle Amministrazioni Pubbliche coinvolte. Il risultato finale è stato reso disponibile a tutti attraverso la creazione di questo sito disponibile in forma gratuita per tutti coloro che registrano attraverso il format disponibile nella sezione

Fase 4 - aggiornamento delle informazioni contenute all'interno del database. Rappresenta indubbiamente la parte più impegnativa dell'intero progetto, ma anche quella in grado di fornire un considerevole valore aggiunto a tutta l'operazione e, soprattutto, consentire agli operatori del settore di avvalersi di uno strumento efficace e duraturo nel tempo. L'aggiornamento dei dati botanico-fitopatologici e topografici può avvenire attraverso le seguenti modalità:

a) aggiornamento ordinario: tramite le annotazioni inerenti alle manutenzioni effettuate direttamente dalle Amministrazioni comunali;
b) aggiornamento tramite segnalazione: attraverso le segnalazioni provenienti da soggetti diversi che vivono e/o operano sul territorio;
c) aggiornamento periodico: attraverso una programmata revisione ciclica delle rilevazioni.

L'aggiornamento ordinario è di competenza delle Amministrazioni comunali che attraverso la normale attività  quotidiana di gestione del proprio patrimonio arboreo garantiscono la regolare immissione di dati riguardanti modifiche dello stesso (nuove piantumazioni, potature, abbattimenti, etc.).

L'aggiornamento tramite segnalazione avviene attraverso le informazioni provenienti da fonti diverse (operatori del settore, professionisti, cittadini, ecc.) che vivono e/o lavorano sul territorio. Tali segnalazioni verranno verificate direttamente dal gestore del sistema che assume anche la funzione di garante dei dati immessi nel sistema stesso.

L'aggiornamento periodico viene effettuato direttamente dal gestore del sistema che pianifica le attività  in modo tale da assicurare la revisione completa dell'intero data-base informatico su base poliennale (ad es. ogni cinque anni). Il Gestore del sistema potrà  svolgere direttamente le attività  di revisione o incaricare un soggetto terzo idoneamente qualificato.

Le aree di nuova progettazione, quelle soggette a nuove piantumazione o comunque tutte le eventuali modifiche intervenute in aree già  precedentemente censite, dovranno essere tempestivamente segnalate dal Comune al Gestore del sistema informatico di CensiRe al fine di permettere l'inserimento di tali nuovi dati nel censimento.

Qualsiasi informazione che possa dar luogo al cambiamento delle caratteristiche delle schede di riconoscimento di un singolo esemplare saranno sempre previamente verificate da tecnici appositamente qualificati incaricati dal Gestore del sistema e, solo nel caso in cui vengano convalidate, inserite all'interno del data-base.